<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=307244649728517&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
3 ottobre 2017

Quali caratteristiche deve avere una piattaforma software 4.0?

Wonderware Italia
Wonderware Italia
info@wonderware.it

Wonderware è leader globale nel settore del software HMI (Human Machine Interface), SCADA e operations management in tempo reale. Le soluzioni Wonderware consentono di sincronizzare le operations industriali e manifatturiere con gli obiettivi di business per migliorare efficienza, flessibilità e profittabilità. Le soluzioni software Wonderware offrono significativi vantaggi di costo nello sviluppo, implementazione e manutenzione di applicazioni industriali per l'industria manifatturiera e le infrastrutture.


Iscriviti alla Newsletter Wonderware

Rimani aggiornato su tutte le novità in tema di software industriale, Manufacturing Operations Management, Industria 4.0 e molto altro.

I sistemi di controllo distribuito che collegano diversi componenti (“things”) ai sistemi di automazione sono diffusi da anni. I sistemi SCADA e HMI possono facilmente fornire l’accesso ai dati in tempo reale di I/O e informazioni su serie temporale in termini di dati storici.  Quindi, nell'era di Industria 4.0 c’è davvero bisogno di una nuova piattaforma software industriale?

Prova a pensare al caso in cui si abbia bisogno di altri tipi di dati, ad esempio dati di manutenzione programmata, dati di laboratorio o procedure operative standard per un determinato macchinario o asset. Molto spesso dovresti andare a raccogliere questi dati in altri sistemi, con una perdita di produttività e di efficienza. In questo modo, nel corso degli anni abbiamo inavvertitamente costruito isole di automazione intorno a sistemi MES, SCADA e DCS. 

Per massimizzare il valore di business, riducendo al minimo costi e complessità, è necessario un approccio che fornisca un’infrastruttura basata su standard per la gestione delle informazioni a livello aziendale, sulla quale andare a implementare e utilizzare le applicazioni attraverso dei semplici plug-in, a livello verticale o trasversalmente in tutta l’organizzazione. 

Oggi, la disponibilità di dati cresce a ritmo esponenziale. Tuttavia, la costruzione di tradizionali sistemi chiusi per lo sfruttamento dei dati presenta diversi problemi e limitazioni. Inoltre, l’utilizzo di sistemi rigidi  comporta numerose infrastrutture software custom da supportare, con un aumento dei costi e della complessità.


Un unico ambiente operativo per l’utilizzo delle informazioni a livello aziendale 

Quindi, come si passa dalla situazione attuale caratterizzata da isole di automazione ad una organizzazione basata sulla digitalizzazione delle informazioni?

L’IoT industriale si basa sull’utilizzo dei dati a livello orizzontale e all’interno dei tradizionali sistemi verticali. Questo è il principale valore aggiunto dell’IIoT. Proprio come i social media hanno reso disponibili nuove modalità di comunicazione e condivisione delle informazioni in ambito sociale e professionale, InTouch OMI ha la stessa funzioni con i dati operativi.

Il requisito più importante per una qualsiasi piattaforma IIoT deve essere quello di "liberare i dati" per consentire di mettere in relazione i dati fra loro, in modo simile a quello che hanno fatto Facebook, Twitter o Linkedin per le nostre relazioni personali e professionali.

La piattaforma deve servire come infrastruttura per le soluzioni di utenti finali, OEM e system integrator a supporto di:

  1. applicazioni verticali (ad es. applicazioni specifiche dei domini operativi)
  2. applicazioni orizzontali (ad esempio, ottimizzazione cross-domain, integrazione supply chain)
In questo modo è possibile liberare i dati dai vincoli locali e renderli disponibili su qualsiasi dispositivo per ottenere informazioni e analisi ad alto valore aggiunto.

La Scalabilità deve essere presa in considerazione nella valutazione di una piattaforma IIoT

Si è scritto moltissimo sugli ultimi trend in tema di automazione, come l'IoT Industriale, cloud, mobility e analisi predittiva. In quest’ambito, non può essere trascurato il fattore della scalabilità. Scalabilità non significa solo iniziare su piccola scala per poi crescere. Ci sono molti aspetti da considerare e la maggior parte sono fondamentali per una reale protezione degli investimenti. La scalabilità è qualcosa che richiede una vasta pianificazione; deve essere parte del design del sistema fin dalle fasi iniziali.

“Non si può pensare alla scalabilità in un momento successivo. È necessario progettare applicazioni e piattaforme con già in mente il concetto di scalabilità, in modo che l’aggiunta di risorse porti effettivamente ad un miglioramento delle prestazioni” - Werner Vogels, CTO - Amazon.com

Un sistema veramente scalabile richiede un buon allineamento di organizzazione, persone, processi e architettura software. Di seguito vengono elencati gli aspetti della scalabilità che bisogna considerare quando si sceglie una piattaforma industriale:

  • Scalabilità Verticale: consente l'integrazione di diversi sistemi peer-level come Historian, MES, DCS, Workflow, LIMS e mobile solution.

  • Scabilità Orizzontale: consente di ottimizzare l’efficienza di ogni sistema connesso attraverso l’integrazione con sistemi aziendali come ERP, Supply Chain Automation ed Enterprise Asset Management.

  • Scalabilità Funzionale: permette di incrementare le funzionalità dei sistemi esistenti attraverso un’evoluzione graduale e un incremento di capacità, qualità ed efficienza energetica.  Significa, ad esempio, passare da una singola applicazione di macchina ad una soluzione in rete o ad una rete multi-impianto.

  • Scalabilità Geografica: permette l’implementazione da un singolo sito o regione a più siti o regioni, lasciando spazio alla diversità di lingue e regole, senza limitare l’usabilità e le performance.

  • Scalabilità Operativa: Scalabilità Operativa: significa operatori più efficienti attraverso la condivisione e il riutilizzo di ingegneria, best practice e standard tra siti e progetti diversi.

È importante ricordare che un sistema è davvero scalabile se può essere migliorato con il minimo sforzo e a costi ridotti. Se un upgrade di sistema o di un’architettura software richiede un investimento rilevante di tempo, soldi e risorse, vuol dire che il sistema non è scalabile.

In sintesi, per garantire l’accessibilità alle informazioni tra nuove fonti di dati (“things”), sistemi proprietari, sistemi aziendali, web browser e servizi cloud, è necessario dotarsi di una piattaforma industriale scalabile che permetta di andare oltre le isole d’automazione per favorire la digitalizzazione dell’intera organizzazione.


Perchè Wonderware System Platform va oltre lo SCADA?

System Platform 2017, con il suo nuovo motore di visualizzazione InTouch OMI, va oltre i tradizionali sistemi SCADA per rispondere alle esigenze di Industria 4.0. 

 Guarda il video